Questo progetto è rivolto ancora una volta ai minori a rischio della città metropolitana di Napoli e si propone di aiutare tali ragazzi in collaborazione con le scuole e con le famiglie. Si vuole, dunque, ridurre il tasso di inadempienza e di evasione scolastica, contrastare il disagio minorile e contribuire a rafforzare il rapporto, nonché il dialogo, tra genitori e figli.

Per prevenire il disagio socio-educativo e relazionale dei minori, i ragazzi saranno impegnati in attività di volontariato, al fine di realizzare un’esperienza formativa che, fin da subito, è intesa come momento di educazione alla cittadinanza attiva, mirata alla solidarietà sociale. L’anno di volontariato incrementerà nei giovani il senso del servizio civile, della condivisione, della solidarietà e dell’apprendistato alla cittadinanza, secondo i principi enunciati nella Carta etica.

In tal modo i ragazzi si sentiranno realmente parte integrante della comunità, alla quale offriranno il loro aiuto, al fine di renderla attiva nei riguardi di tutte le problematiche della società.

Scuole, Enti e varie istituzioni lavoreranno insieme alla famiglia per ridurre la condizione di disagio in cui ormai troppo spesso si trovano i ragazzi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *